Immagine
 Header... di Admin
 
"
Per vedere chiaramente la nostra immagine, dobbiamo solamente pulire lo specchio.

Maestro Zen
"
 
\\ Home Page Blog : Articolo

Link sponsorizzati:

Superare la paura e l'ansia con la respirazione - AreaOlistica Blog


Di Admin (del 13/10/2013 @ 23:38:34, in Yoga, linkato 8158 volte)


La paura può essere un'esperienza estremamente paralizzante. Un evento traumatico può influenzare tutta la vita di una persona. Nell'Ayurveda e la medicina tradizionale cinese, si ritiene che troppa paura provochi uno
squilibrio energetico nel corpo che conduce alla malattia. Queste tradizioni orientali hanno creato tecniche di meditazione molto semplici per combattere e controllare le emozioni dannose come la paura.

Nell'Ayurveda, si raccomandano esercizi di yoga pranayama per controllare il respiro, le energie vitali e le emozioni. Nella medicina tradizionale cinese, si raccomandano esercizi di Qigong. Essenzialmente queste due pratiche meditative realizzano le stesse cose: cercano di riequilibrare il sistema emozionale all'interno del corpo in modo che possa sentirsi sano, felice e senza stress.

Pranayama significa "controllo del respiro o energia vitale". La parola 'Prana' è respiro e/o energia vitale che scorre nel corpo. La parola 'ayama' strumento per il controllo. QiGong significa "coltivazione dell'energia vitale". La parola 'Qi' significa energia vitale e 'Gong' significa 'coltivare'.

Queste due pratiche meditative hanno funzionato bene per combattere lo stress e la paura per migliaia di anni nei sistemi medici orientali. La componente energetica di queste tradizioni a volte confonde le persone. Molto
semplicemente, se si può sentire il corpo, si può sentire l'energia. L'obiettivo di queste tradizioni è quello di creare uno stato positivo nel corpo.

Nella medicina tradizionale cinese, si dice che una persona dovrebbe trovare il proprio centro per ripristinare la salute e l'energia. Ciò si realizza portando la consapevolezza alla regione dello stomaco, che è un importante centro di energia. Non è un caso che i medici occidentali stanno iniziando a riscontrare un secondo cervello nell'addome. Recenti ricerche hanno riscontrsato che gli stessi neuroni del nostro cervello sono situati nello stomaco. È stato anche dimostrato che gran parte della serotonina del corpo, che è l'ormone della felicità, si trova nello stomaco. Una volta che si riconosce la paura come una sensazione energetica nel corpo, si ha il potere di trasformarla in un sentimento positivo. Uno dei migliori modi per fare ciò è respirare attraverso il centro energetico nello stomaco.  Di seguito suggeriamo un esercizio che può essere utile a fronteggiare la paura.

ESERCIZIO: Respirazione addominale


1. Portare la consapevolezza all'addome
2. Pooggiare le mani sul ventre
3. Durante l'inalazione, espandere tutto il tuo corpo
4. Nell'espirazione, contrarre tutto il corpo
5. Respirare sempre attraverso il naso
6. Durante la respirazione sentire il  massaggio gli organi interni
7. Durante l'esercizio sentire il ventre dcome se fosse pieno d'acqua che si riempie e si svuota.

Ripetiamo questo esercizio almeno due volte seguendo bene le istruzioni per sessioni di almeno 10 minuti ognuna.
Con il tempo questa pratica opportunamente eseguita riesce ad essere un valido alleato nelle situzioni di paura o ansia contribuendo a ristabilire l'equilibrio energetico nel corpo.

Condividi l'articolo

Articolo Articolo  Storico Storico Stampa Stampa
I commenti sono disabilitati.
Link sponsorizzati:
< dicembre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
      
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
         

Titolo
Link sponsorizzati:


Cerca per parola chiave
 

Titolo
Aromaterapia (1)
Ayurveda (6)
Cristalloterapia (1)
Medicina complementare (4)
Medicina tibetana (1)
Medicina tradizionale cinese (2)
Meditazione (4)
Nada Yoga (7)
Naturopatia (3)
Pranoterapia (1)
QiGong (4)
Rebirthing (1)
Reiki (1)
Sciamanesimo (2)
Yoga (15)

Catalogati per mese:
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
bel testo Gaetano!No...
13/02/2012 @ 22:20:11
Di Alessio

Titolo
Ti piace questo blog?

 Fantastico!
 Carino...
 Così e così
 Bleah!




11/12/2019 @ 04:40:01
script eseguito in 27 ms